Struttura dell'Autorità di Bacino

La legge 183/1989 sulla Difesa del Suolo ha istituito le Autorità di Bacino e ha stabilito di pianificare e programmare, nel campo ambientale, per bacini idrografici attraverso i piani di bacino.
La stessa legge ha istituito inoltre 6 Autorità di Bacino di rilievo nazionale (Po, Tevere, Arno, Adige, Triveneto, Volturno-Liri-Garigliano), n. 18 Autorità di Bacino interregionali e ha delegato alle regioni il compito di individuare le Autorità di Bacino di rilievo regionale. La legge 183/1989 ha stabilito altresì che tra i bacini regionali sia individuato un bacino pilota (art. 30), nel quale sia effettuata la sperimentazione relativa alla pianificazione di bacino attraverso studi, progetti ed interventi necessari all'attuazione delle finalità della legge.

Il decreto interministeriale 1 luglio 1989 ha individuato tale bacino pilota con quello del fiume Serchio e successive leggi lo hanno parificato alle altre Autorità di bacino di rilievo nazionale (leggi n. 253/1990, art. 8; n. 360/1991.; n. 505/1992, art. 4).

Ai sensi della legge 13/2009, di conversione del decreto legge n. 208/2008, l'Autorità di bacino del fiume Serchio svolge anche le funzioni di Autorità competente per l'attuazione della Direttiva Quadro sulle Acque nel distretto del Serchio, ai fini della redazione del Piano di Gestione, fino alla emanazione del decreto previsto dal D.lgs 152/2006 per la costituzione dell'Autorità di Distretto.



Dotazione organica

Personale dirigenziale Personale
Totale complessivo 3  
Dirigenti 3
Personale non dirigenziale Personale
Totale complessivo 30  
Categoria D 17
Categoria C 10
Categoria B 2
Categoria A 1


Aggiornamento al 10 aprile 2016
  • Autorità di Bacino pilota del fiume Serchio
  • Via Vittorio Veneto, 1 - 55100 Lucca (LU)
  • Telefono: 0583.462241 0583.952355
  • C.F.: 93014950500 - PEC: bacinoserchio@postacert.toscana.it